Il Corredo

Il Corredo Ieri e Oggi

La storia delle tradizioni familiari ci racconta quanto sia antica ed importante la funzione del corredo in ambito matrimoniale, il ruolo della dote che ogni fanciulla doveva presentare allo sposo prima del matrimonio era un elemento fondamentale, dal quale, nei tempi più antichi, poteva addirittura dipendere o meno la riuscita effettiva dell'unione.

Vari documenti riportano alla luce gli sfarzosi e principeschi corredi medioevali e rinascimentali, che nelle famiglie benestanti, dovevano per l'appunto mantenere alto il nome della famiglia e dunque la reputazione loro e della sposa.
Con il passare del tempo la dote, pur essendosi evoluta, ha mantenuto ben salda la sua esistenza, fino ai giorni nostri, in alcuni paesi infatti, soprattutto nell'Italia meridionale, è ancora presente la tradizione del corredo da parte dei genitori di entrambi gli sposi che, come vogliono i riti, donano ai rispettivi figli ciò che serve per cominciare questa nuova fase della loro vita insieme.

Il corredo attualmente rientra in una visione ben più ampia, non è infatti circoscritto, come accadeva precedentemente, a determinati dettami che prevedevano da parte dello sposo e della sposa oggetti d'arredamento e di biancheria ben definiti, la dote è attualmente concepita come un dono volontario da parte dei genitori ai loro figli.

Anche nelle famiglie meno tradizionaliste i genitori cercano di aiutare nel modo secondo loro più opportuno i due futuri coniugi, cercando di offrire quel che può essere maggiormente utile e che incontri i gusti dei due sposini, stando però ben lontani dagli 'obblighi' della tradizione.